” Il supermarket dei sogni!”

” lo portavo in braccio ed era piccolo. Bellissimo, con i tuoi tanti capelli ricci e biondi, la sua corporatura un po’ massiccia che mi faceva già pensare al ragazzone che poi col tempo era diventato. Ricordo perfettamente come era vestito, la sua tutina nova azzurra con dei pupazzetti bianchi e quelle scarpine che erano messe ai piedi come in attesa che lui crescesse ancora un pò per poter cominciare a camminare. Che gioia provavo nello stingermelo al petto mentre mi avviavo in quell’ufficio dove si effettuavano le vaccinazioni! Camminavo con quel fagottino in braccio e mi sembrava di volare, anche nel sogno! Entro in una sala dove c’erano tanti bambini in attesa di essere vaccinati e quando arriva il nostro turno io entro, lo adagio sul lettino e dico a qualcuno del personale: state tranquilli, lui è bravo e non piangerà. Effettuata la vaccinazione quando lui si rende conto di avere subito qualcosa di spiacevole non piange ma fa “il musetto”, proprio identico alla realtà quando era contrariato per qualcosa. Ma come ho fatto a ricordarmi anche questo, in tutti i suoi particolari? Potevo contare anche i muscoli del suo piccolo mento che accennavano a contrarsi. Usciamo, lo consolo e lo stringo ancora di più, tanto da sentire chiaramente il suo cuoricino battere contro il mio. Non potete immaginare la felicità che ho provato nel riassaporare quelle sensazioni e nel sentirlo così vivo tra le mie braccia”
Questo sogno viene raccontato da una mamma che ha perso il figlio otto anni fa e che da allora frequenta l’associazione e fa da guida ai nuovi arrivati. Lei ha imparato che il sogno è un momento prezioso, il solo che può donarle di nuovo certe sensazioni che credeva di aver perso lunga la strada degli anni ed è proprio per questo che non si lamenta, coma spesso fanno i genitori dicendo ” Ma perché me lo sogno sempre piccolo? Io lo vorrei sognare così come l’ho visto l’ultima volta!” Lei questo non lo dice perché sa che il sogno è qualcosa di indipendente dalla sua volontà e lo considera comunque un regalo. Ha imparato a farlo negli anni, quando si è resa conto che esiste in ciascuno di noi,nel profondo della nostra anima, una specie di locale, un supermercato dei sogni, dove i genitori che hanno perso un figlio si recano ogni sera a scegliere un pacchetto. Sanno che contiene un sogno ma non ne possono vedere il contenuto, la scatola è ben imballata e ognuno poi alla fine sceglie quello che in quel momento sono pronti ad affrontare. A volte il pacchetto risulta vuoto, loro dicono, ma non è così. Il pacchetto contiene sempre un sogno ma loro non sono pronti a visionarlo, a gioire delle immagini che il sogno propone perché il loro stato d’animo è troppo in subbuglio, troppa rabbia, troppa disperazione, troppo astio contro tutto e tutti e il sogno…non trova spazio e soprattutto non trova un ambiente accogliente e allora preferisce aspettare che la tempesta si plachi un po’..
Quanto al significato del sogno questa mamma ormai ha imparato a decifrarlo bene, tanti e tanti sono stati i sogni che ha sentito raccontare nel corso degli anni durante in nostro lavoro con i gruppi. Li ho sempre coinvolti nel cercare di trovare il loro significato recondito e, non posso negarlo, grande è stata la mia soddisfazione quando lei alla fine del suo racconto ha aggiunto: “Ci mettiamo d’impegno a ricordarci le date delle varie vaccinazioni dei nostri figli. Direi che è un pensiero fisso fin dalla loro nascita, perché sappiamo che la vaccinazione li tiene al riparo da tanti pericoli.La vaccinazione in un certo senso ci dà la garanzia che tutto andrà bene, perché noi da parte nostra non abbiamo tralasciato niente, non siamo stati negligenti. E invece poi….quella macchina, quell’incrocio…quella notte…!
Un forte abbraccio a tutti i frequentatori dei supermarket dei sogni!

Luciana Orsatti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Associazione di volontariato "La Stanza del Figlio" - Via Milano 75, 65122 PESCARA - Tel. 3474715301 - Fax 085/2407038 - C.F.: 91076200681 - Email: la_stanza_del_figlio@yahoo.com - Privacy